Il Presepe e la sua storia

Sono lietamente sorpreso ed ammirato per questa ricostruzione così delicata, accurata, piena di fede, carica di pathos, davvero commovente.
Un grazie sincero agli artisti (di vera arte si tratta!), e a tutti coloro che hanno reso possibile questa ‘sacra rappresentazione’. Auguri.”

Giuseppe Chiaretti Vescovo

CHI SIAMO
I promotori del Presepio sono un gruppo di appassionati che dal 1973, annualmente, curano l’abbellimento del Presepio.
Da principio si denominavano “Comitato Presepio Permanente” sino al 1984 quando, con atto costitutivo notarile, presero il nome di “Associazione Amici del Presepio Permanente”.

UN PO’ DI STORIA
Nel 1973 l’allora parroco di Cupra Marittima don Gerardo Di Girolami, affidava la chiesa della SS. Annunziata, non più officiata, ad un gruppo di giovani perché diventasse sede permanente di un Presepio poliscenico. Dopo un periodo di studio e di progettazione, iniziano i lavori  preparatori e nel 1976 si realizzavano i primi diorami con le statuine e le alberazioni spagnole.
Alle ore 8 del 5 dicembre del 1982 crollava il tetto della chiesa distruggendo completamente il Presepio ma senza causare danni alle persone.
Nel 1987, dopo un periodo di girovagare presso garages di privati, si ricominciava la realizzazione di nuovi diorami per la seconda edizione del Presepio nella riparata chiesa della SS. Annunziata.

OPERA REALIZZATA
Il Presepio, poliscenico, è composto da 19 scene riguardanti alcuni dei momenti più salienti della vita di N. S. Gesù Cristo.
L’opera è stata dedicata al loro amico presepista scomparso Paolo Fontana (1949 – 1985) promotore del progetto Presepio permanente (nella foto).

La statuine
Le statuine, di cm 20 e fatte su loro descrizione, sono modellate in terracotta da artisti spagnoli di fama internazionale presenti in Italia in pochi Presepi;

Le alberazioni
La maggior parte delle piante provengono anch’esse dalla Spagna e sono realizzate in piombo o terracotta;

Le ambientazioni
Le ambientazioni e gli sfondi sono in gesso lavorato dagli organizzatori secondo la scuola dei Maestri presepisti Catalani;

La Scuola Catalana
Seguendo la tecnica della scuola catalana è stato ridotto al minimo l’uso del muschio e dei movimenti privilegiando l’utilizzo del gesso e la cura dei minimi particolari;

Onoreficenze
Il Presepe Poliscenico Permanente  di Cupra Marittima è stato inoltre
– Inserito fra i 118 principali Presepi italiani in un’indagine del Sole 24 Ore;
– Annoverato fra i siti strategici da visitare nel calendario ufficiale delle Giornate F.A.I. di Primavera.
– Protagonita di un servizio televisivo nel programma “Bel Tempo Si Spera” dell’emittente televisiva nazionale TV2000 (qui il video)

Paolo Fontana

PRESEPE PERMANENTE POLISCENICO
DI ARTE SPAGNOLA “PAOLO FONTANA”
Via Castello 64 Marano, Paese Alto di Cupra Marittima (AP)

 

Copyright ASSOCIAZIONE AMICI PRESEPIO PERMANENTE     via Cavour 23,  63064 Cupra Marittima (AP)    P.Iva/C.F. 91001690444